Casa: crescono le compravendite immobiliari nel primo trimestre del 2021

03/09/2021 - Immobiliare

Casa: crescono le compravendite immobiliari nel primo trimestre del 2021

Il mercato immobiliare nazionale è in ottima ripresa.

Un’importante conferma deriva anche dai dati della rilevazione dell’Agenzia delle Entrate per il primo semestre del 2021, dalla quale si deduce che le compravendite di immobili sia residenziali sia non residenziali sono aumentate rispettivamente del 38,6% e del 51,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Per i più scettici, che potrebbero mettere in dubbio questo risultato, evidenziando che il primo trimestre del 2020 potrebbe esser già stato condizionato negativamente dall’esplosione della pandemia e delle sue conseguenze economiche negative, si potrebbe mettere in evidenza che le transazioni immobiliari dei primi tre mesi del 2021 risultano, comunque, superiori di 24.000 unità circa (+17%) rispetto a quelle del primo trimestre del 2019.

In particolare, il primo trimestre del 2021 ha registrato un aumento dei volumi di compravendita del settore residenziale con oltre 45.000 abitazioni compravendute in più, pari ad un +38,6% rispetto allo stesso periodo del 2020, con un trend che conferma le proiezioni della fine del 2020, evidenziando una crescita maggiore soprattutto nei comuni italiani minori, con un aumento addirittura del 43,3% rispetto ai primi tre mesi del 2020, mentre nei capoluoghi di provincia i volumi delle compravendite sono aumentati di circa il 30%.

Inoltre, si è confermata la tendenza della preferenza degli acquirenti per immobili con metrature più ampie, per ottenere un maggior comfort abitativo, ed, infatti, la ripresa del mercato immobiliare si concretizza nella maggior crescita per le abitazione di maggiori dimensioni, ed in particolare una crescita di +41,3% per abitazioni tra i 115mq ed i 145mq, ed una addirittura del +48,5% per gli immobili residenziali oltre i 145mq.

In relazione al comparto terziario-commerciale, invece, il primo trimestre del 2021 ha registrato una crescita del +51,3%, che ha sicuramente indotto una compensazione con il calo del 16,5% riscontrato nei primi tre mesi del 2020. Nel dettaglio, le transazioni di uffici e studi privati sono cresciute del 50,7%, mentre quelle di negozi e lavoratori sono aumentate del 34,4% ed in modo omogeneo sull’intero territorio nazionale.

Sono cresciute in maniera importante anche le compravendite di depositi commerciali ed autorimesse con +61,6%, di capannoni ed industrie con +43,6% ed, inoltre, è aumentato anche il settore produttivo agricolo, che ha registrato un +53,2%.

Oltre ad un aumento delle transazioni immobiliari nei piccoli comuni, le compravendite sono aumentate in maniera importante anche nelle principali città italiane, registrando nel complesso un aumento molto positivo, determinato dall’intervenuto acquisto di circa 5.000 abitazioni in più ossia +24,4% rispetto ai primi tre mesi del 2020.

A Genova è stato notato il valore massimo di crescita, +36,7%, mentre per Roma, Torino e Napoli l’aumento si aggira intorno al +30%. Nelle città di Milano, Bologna e Firenze sono stati registrati aumenti a due cifre, rispettivamente +14,4%, +14,9% e +17,3%.

Positivi anche i risultati delle transazioni relative a depositi pertinenziali (cantine e soffitte), con volumi di compravendita quasi raddoppiati rispetto allo stesso trimestre del 2020, e di box e posti auto, con una tendenza positiva (+41,9%) che è aumentata rispetto ai volumi registrati nei primi tre mesi dell’anno scorso.

Gli aumenti indicati sono una ricchezza per l’economia del nostro Paese, grazie anche all’indotto che generano, che mette in moto un volano positivo di crescita, con ricadute positive anche nei settori economici attigui. La speranza è che tali trend di crescita positiva non vengano mortificati dalla possibile riforma delle rendite catastali, che genererebbe un aumento indiretto della tassazione sugli immobili, con comprensibili sicure conseguenze negative sul mercato immobiliare nazionale.

Dott. Leonardo Raso

Amministratore Unico
LR Immobiliare S.r.l.